Ristrutturazioni e bonus mobili 2018

Per effetto della Legge di bilancio si potrà ancora beneficiare per tutto il 2018 della detrazione fiscale del 50% relativa alle spese sostenute per effettuare lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, di ristrutturazione e di risanamento conservativo su singole abitazioni e parti comuni condominiali.
La detrazione si applica su un importo massimo di spesa pari a 96mila euro.

Bonus mobili

Si potrà portare in detrazione un massimo di 10mila euro di spesa sostenuta per l’acquisto di nuovi mobili e di grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+, inclusi trasporto e montaggio. Non è necessario che vi sia un collegamento fra i mobili acquistati e l’ambiente ristrutturato.

Ecobonus

A subire i rimaneggiamenti maggiori è stato l’ecobonus. Non più una detrazione del 65% per tutti gli interventi, ma aliquote differenziate con l’obiettivo di agevolare maggiormente i lavori capaci di migliorare la prestazione energetica degli edifici.
La detrazione rimane al 65% per gli inteventi di efficientamento energetico delle singole unità immobiliari, mentre scende al 50% il bonus per l’acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a biomassa e caldaie a condensazione con efficienza pari alla classe A.

Bonus verde

Viene introdotta una nuova agevolazione fiscale che prevede una detrazione fiscale del 36% delle spese sostenute nel 2018, fino ad un massimo di 5mila euro per unità immobiliare, per gli interventi di sistemazione a verde, incluse la progettazione e la manutenzione.

Chierichetti Casa offre, grazie alla collaborazione di Architetti presenti nel suo staff, la gestione completa della ristrutturazione, dal progetto, alla pratica edilizia e gestione cantiere, alla scelta di ogni dettaglio.

Condividi